Manuela Campanozzi

STORIE DI SUCCESSO: ROSANNA GIACOPINI

ROSANNA GIACOPINI

Verona

Parlare di sé è un impresa ardua, per chi in fondo come me si sente in perenne divenire....
Sono una donna di 49 anni, sposata da 24 e da quasi 30 impiegata in uno studio come ragioniera.
Ma è questo che si è? È quello che si fa per vivere? o è piu come affrontiamo ogni giorno la vita quello che davvero siamo? Non siamo quello che lasciamo agli altri di noi, in realtà?
Sono, non le cose che faccio, o che so fare, ma Sono quello che c'è in COME le faccio...casomai...

Sono stata , o fui visto il tempo trascorso. .., :) .....una bambina brava, bella e buona
Diplomata in RAGIONERIA, fare il classico per poi divenire filosofo o psichiatra era totalmente impossibile per le finanze della mia famiglia, infattibile. ...e col senno di poi..magari il mondo l'ha pure scampata...

Quindi con un diploma tecnico, a 19 anni sono entrata in quella che è tuttora la mia vita lavorativa.
Tutto sembrava scorrere "normale?".....superando Step by Step anche i piccoli grandi disagi della vita, come quello di non divenire madre, Per esempio ...ma contornata di bene, di cose da imparare, da fare, da dire....da dare, da vivere...

Poi , la vita ti presenta il primo conto...un male che colpisce la tua mamma, e in quei due anni quel cancro mangia anche te, allarga i buchi delle tue paure, rende piu scure le tue ferite bambine...
Quel 23 aprile del 2002 muori anche tu in quel letto ....
"ogni bacio non dato, ogni ti voglio bene non detto sono un bacio e un ti voglio bene persi per sempre" , le sue ultime parole.... ebbene non potevo permettere mi accadesse! Arrivare in punto di morte un'altra volta e capire di non aver vissuto....
È da li è iniziato per me un percorso di ricerca, apparentemente IRREQUIETO e FOLLE e INCOMPRESIBILE all'occhio vuoto di chi vive da"morto"......
Elencare gli errori che ho fatto, il male che ho ricevuto,ve lo risparmio. ..
Vi risparmio pure il male che ho fatto, è stato per incompetenza, o come effetto collaterale non controllabile, non certo per volontà. Non avevo ancora modo di capire....
Se non ho amato abbastanza o di più, è stato solo perche non sapevo come guarire dentro...
Nonostante le centinaia di libri letti, di ricerca spirituale fatta....non avevo ancora capito...
Non è mai troppo tardi, se la scelta è riprendersi la vita. Siamo tutti, tutti meravigliosamente unici. Una mescolanza di pregi, difetti attitudini Unica. Solo che lo dimentichiamo .

Conoscendo e iniziando il Fly in quel tempo ne avrei evitati molti, e avrei vissuto gli eventi e le cadute in modo meno doloroso e certamente più costruttivo.
Sono arrivata al Fly, che non stavo ne bene ne male, ero semplicemente in stallo..... dalle stelle alle stalle ...allo stallo :)
Imparare ad amare davvero, imparare a comunicarlo agli altri, imparare a essere piccolo spunto per un'altra vita, con più opportunità della mia, questo davvero é il mio desiderio, in questo sento il Vivere davvero. Non ho cambiato il lavoro , sono cambiata io al lavoro. I contesti affettivi non sono cambiati, sono cambiata io nei contesti.
Le amicizie, non sono cambiate, si stanno semplicemente allargando, scremando smistando ... ..
Chi davvero sente in se il desiderio, di essere qualcuno per il mondo, di voler fare la differenza nella propria vita, nei propri affetti, nel proprio lavoro, è certamente nel posto giusto.
La differenza il Fly la fa .....Non ho stravolto la mia vita , almeno non ancora, ma sicuramente l'ha colorata, illuminata, profumata, resa migliore..
Fatelo! Presto! Ora! ......Rendete meravigliosa la vostra vita, rendete migliore, ogni giorno, quel pezzettino di mondo che vi vive accanto..... e sarà valsa la pena.....qualsiasi cosa... sarà valida la pena.
La vita è adesso!
Rox

Vieni anche tu alla straordinaria serata tenuta da Roberto Re dal vivo nei nostri centri della Leadership School. Guarda qui di cosa si tratta >> START TO FLY, Spicca il volo verso i tuoi obiettivi!

Vedi le altre storie